Associazione Vivi Valdarbia 348 3019131 info@vivivaldarbia.com www.vivivaldarbia.com

Vivere le bellezze della Valdarbia – Percorso 1

Postato Da admin / marzo 26, 2015 / , , , , , , , , , , , , , , , , / 0 Commenti

San Fabiano – podere Madonna – torrente Biena – poderi Panìco e San
Bartolomeo – Casilea – podere San Giovanni – Barbiano – Ponzano – Ponzanello

Il percorso, che si snoda su strade poderali a fondo battuto, non presenta particolari difficoltà. La strada è piana e soltanto nell’ultima parte si risalgono le colline cretose lungo un sentiero campestre.
Da Monteroni si prende la strada ascianese e, dopo aver passato il ponte sull’Arbia, ci si incammina per San Fabiano (girare a sinistra al bivio di Capanneto). Si segue il fiume fino al castello e da qui ci si inoltra nella zona collinare e si gira a destra verso il podere Madonna. Il paesaggio cambia avviandosi verso morbidi crinali che scendono al torrente Biena. Lasciati i poderi Panìco e San Bartolomeo, si prosegue verso Casilea svoltando a sinistra. Si tocca il podere San Giovanni e si raggiunge, in quota, Barbiano. Da questa posizione si gode la vista del monte Amiata a sud e di Siena a nord ovest. Tornando indietro si va ad imboccare la strada poderale che, dopo aver toccato Ponzano e lasciato sulla collina, a destra, Ponzanello, torna verso San Fabiano.Si staglia in lontananza la mole della grancia di Cuna.
San Fabiano, il grande castello, ben riconoscibile per le torrette neogotiche.
La chiesa dedicata al santo, di origine altomedievale.

 

Commenti

Nessun commento

Lascia una risposta

La tua mail non ara mai pubblicata o condivisa. I campi richiesti sono obbligatori *