Associazione Vivi Valdarbia 348 3019131 info@vivivaldarbia.com www.vivivaldarbia.com

Servizi ed aliquote invariate per i cittadini di Monteroni d’Arbia

Postato Da admin / luglio 17, 2015 / , / 0 Commenti

La Giunta comunale di Monteroni d’Arbia ha approvato il bilancio previsionale: stessi servizi e stesse tariffe rispetto allo scorso anno. Il problema è il saldo negativo dei trasferimenti statali

Mantenuti i servizi alle famiglie ed invariate le tariffe, comprese le aliquote Imu e Tasi e addizionale Irpef. È stato infatti approvato dalla Giunta comunale di Monteroni d’Arbia il bilancio preventivo 2015, adesso l’esame passa alla commissione consiliare incaricata ed al prossimo Consiglio comunale.

“Ogni anno diventa difficile chiudere un bilancio che sia sostenibile per la struttura, che permetta investimenti e che allo stesso tempo non sia peggiorativo per gli abitanti del nostro territorio – interviene Gabriele Berni sindaco di Monteroni d’Arbia – Questa è però la nostra priorità ed anche per il 2015 manteniamo inalterati servizi e tariffe per i cittadini ed andiamo a dare ulteriori risposte a nuove esigenze maturate nel tempo. Le difficoltà degli enti locali vengono anche dalla continua riduzione di risorse da parte dello Stato: per il 2015 abbiamo un taglio considerevole (circa 300.000 €) che ha determinato per il Comune di Monteroni d’Arbia addirittura un saldo negativo dei trasferimenti dallo Stato. Malgrado questo con la Giunta abbiamo approvato un bilancio che ci permetterà, legittimamente, di essere ottimisti per il futuro”.

Sul bilancio approvato dalla Giunta è già stato siglato l’accordo con i sindacati, dove viene riconosciuto che nell’anno 2015 verranno mantenuti tutti i servizi fondamentali alle famiglie (asilo nido e servizi integrativi) e non cambieranno le loro tariffe così come quelle di mensa e trasporti. L’accesso ai servizi mantiene invariate le forme di esenzione e riduzione al fine di garantire una forma di redistribuzione delle risorse ed un accesso ai servizi fondamentali anche ai soggetti più esposti agli effetti della crisi. Anche sulla Tari – che subirà una piccola variazione in termini generali (24 mila euro su circa 1 milione e 600 mila totali di prelievo Tari) – il Comune intende, attraverso lo stanziamento di risorse proprie, mantenere le agevolazioni già previste per il 2014 come quelle relative alle difficoltà sociali e all’applicazione delle buone pratiche ambientali e di aggiungere una nuova agevolazione riferita alle attività produttive di nuovo insediamento. Aiuti arriveranno anche dal Fondo Affitti che non soltanto viene confermato ma la Giunta intende anche aumentarlo attraverso risorse aggiuntive a quelle impegnate dalla Regione Toscana. Infine tra i propositi condivisi tra Giunta e sindacati l’impegno ad intensificare le attività di recupero delle evasioni fiscali, in linea con il principio di equità fiscale e per non gravare ulteriormente sugli equilibri finanziari e di conseguenza sugli stessi contribuenti. Altro esempio di ampliamento dei servizi è quello relativo ai campi solari che sono in corso in queste settimane, dove è aumentato il numero delle famiglie che hanno ricevuto il contributo per l’iscrizione a questo servizio.

“Si tratta di un bilancio equo – continua Berni – che anche per il 2015 non aumenterà l’aggravio fiscale sui nostri concittadini. La crisi purtroppo è dura ed ancora non si vedono svolte concrete in questo senso, il nostro ruolo deve essere quello di redistribuire in maniera più efficace possibile il costo dei servizi che ci impegniamo a confermare. Purtroppo le risorse limitate che ci provengono dallo Stato non ci permettono di fare programmazioni a lungo termine ed i servizi che gestiamo si rivolgono ad un pubblico sempre più ampio, il nostro obiettivo è alleggerire il più possibile il carico fiscale sulle famiglie ma questa operazione non può essere soltanto sostenuta dagli Enti Locali, la necessità è quella di rimettere in moto l’economia di un intero territorio a partire dall’alleggerimento fiscale a livello nazionale”.

La Giunta comunale ha approvato quindi il bilancio di previsione assieme allo schema di bilancio pluriennale per gli anni 2015/2016/2017, la relazione previsionale e programmatica per il triennio 2015/2016/2017 e lo schema di bilancio di previsione finanziario armonizzato 2015-2017. Gli atti passano adesso all’esame della commissione consiliare e saranno poi portati in approvazione nel prossimo consiglio comunale.

“Ma vogliamo confrontarci con tutti i cittadini e presentare loro le scelte di questi ultimi mesi, compresi i possibili investimenti che potremo adottare a partire dall’autunno – conclude il sindaco – Per questo a partire dal mese di settembre, passato il periodo estivo e delle ferie, abbiamo in programma alcuni incontri pubblici a Monteroni, nei quartieri e nelle frazioni; momenti con cui incontrare i cittadini e confrontarsi sulle problematiche di un comune che ha peculiarità differenti nelle diverse frazioni, anche molto popolose. Per questo abbiamo pensato di andare direttamente sul territorio per raccontare il nostro lavoro di un anno, il nuovo bilancio di previsione e progettare assieme ai nostri concittadini i percorsi che possiamo intraprendere per portare a compimento il nostro programma di mandato”.

Commenti

Nessun commento

Lascia una risposta

La tua mail non ara mai pubblicata o condivisa. I campi richiesti sono obbligatori *