Associazione Vivi Valdarbia 348 3019131 info@vivivaldarbia.com www.vivivaldarbia.com

Nuove condotte idriche da Monteroni a Ponte d’Arbia

Postato Da admin / marzo 29, 2016 / Notizie e territorio / 0 Commenti

In corso nel territorio di Monteroni d’Arbia gli interventi per la sostituzione delle condotte in eternit. Investiti ulteriori 80 mila euro

Procedono spediti i lavori per bonificare le condotte in eternit ancora esistenti nel tratto di distribuzione idrica Monteroni-Ponte d’Arbia. I tecnici di Acquedotto del Fiora stanno infatti intervenendo sulla rete Poggio Bianco- Ponte d’Arbia, lunga otto chilometri e mezzo.

“Si tratta di un intervento complesso e lungo – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici del comune di Monteroni d’Arbia Francesco Grassi – i primi quattro stralci sono già stati realizzati tra il 2000 ed il 2012 e riguardavano i primi tre chilometri, dal deposito di Poggio Bianco a Lucignano, dei restanti due stralci uno è in corso e l’altro è previsto a medio termine”.

Gli interventi in oggetto, i due stralci che restano da completare, sono stati al centro di un incontro tra la giunta di Monteroni d’Arbia ed i rappresentanti di Acquedotto del Fiora dove si è sviluppato un confronto su tutti gli interventi in corso e previsti sul territorio comunale.

“Ancora un investimento importante per il nostro territorio – interviene il sindaco Gabriele Berni – che va a rispondere direttamente alle esigenze espresse dai nostri concittadini, anche perché il tratto i cui lavori sono adesso in corso è anche quello dove si registrano maggiori perdite. Un lavoro atteso dunque che vedrà presto la conclusione e che renderà più moderna, sicura ed economica la nostra rete idrica”.

Attualmente i lavori riguardano il tratto di 3 chilometri che va dal bivio di Curiano al deposito di Ponte d’Arbia, a breve cominceranno poi quelli dell’ultimo stralcio, di due chilometri e mezzo, compreso tra Lucignano ed il bivio di Curiano. Ad oggi sono stati investiti in questa bonifica 130 mila euro, per il completamento del tratto in corso è prevista una spesa di ulteriori 80 mila euro ed altri 170 mila entro il 2017 per il completamento dell’ultimo stralcio.

Commenti

Nessun commento

Lascia una risposta

La tua mail non ara mai pubblicata o condivisa. I campi richiesti sono obbligatori *